Il canale delle denunce per condanna o per obbligo?

La nuova direttiva europea sulla protezione degli informatori (DIRETTIVA (UE) 2019/1937 DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO ) obbliga le organizzazioni con più di 50 dipendenti a implementare un canale di segnalazione anonimo a partire da dicembre 2021, per aiutare a prevenire la commissione di reati all’interno di qualsiasi organizzazione.

La questione chiave è se l’obbligo sia l’unico argomento per implementare un canale di reclamo. I canali di segnalazione hanno un obiettivo chiaro, aiutare a prevenire lo svolgimento di attività irregolari nelle diverse attività svolte nell’organizzazione. Più un’organizzazione è grande, più è probabile che qualcuno, all’insaputa dei propri superiori, esegua azioni al di fuori del codice etico dell’organizzazione.

La compliance serve a prevenire i reati ed esonera l’azienda dalla responsabilità penale per le azioni compiute da qualsiasi suo dipendente. Fino a non molto tempo fa la responsabilità era esclusivamente di chi ha commesso il delitto.

Un canale di segnalazione è un elemento necessario in qualsiasi piano di conformità. In generale, le aziende dovrebbero vedere l’obbligo di implementare il canale come un’opportunità per migliorare il funzionamento complessivo dell’organizzazione.

Diversi esempi che possiamo vedere oggi nei media mostrano che molte organizzazioni sono state coinvolte in diversi affari irregolari. L’introduzione di un canale di reclamo non impedirà la discussione delle irregolarità, ma renderà più difficile che queste passino inosservate e che mettano in atto le relative azioni correttive. È anche un tassello fondamentale per dimostrare l’azione corretta in un piano di compliance e può facilitare l’esonero dell’azienda in caso di reato commesso da un membro dell’organizzazione.

Dovremmo avere paura durante la creazione di un canale di reclami? la risposta è chiara, no, mai. Devi avere paura se sai che nell’organizzazione vengono commessi crimini ma non li agisci, ma mai se agisci in modo etico e responsabile. Il canale dei reclami aiuterà l’azienda a generare maggiore fiducia e trasparenza con i suoi partner (clienti, dipendenti, fornitori e/o azionisti).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.